ASPcenter.net

2 marzo 2010

Installazione di IIS su Windows XP Home Edition

Archiviato in: Web Server — Tag:, , , , — lukeonweb @ 10:08

Attenzione! Questo articolo è riservato a chi è in possesso di copie originali di Windows ed attualmente, trovandosi installato sul PC l’O.S. Windows XP Home Edition voglia installarvi a titolo di test il webserver IIS già posseduto regolarmente su copia originale di altra versione di Windows (es. Win 98, 2000 o NT). Ricordiamo tuttavia che XP Home non supporta nativamente IIS e pertanto, una simile soluzione, deve essere vista come un’escamotage temporanea in attesa di passare a XP Pro o altro O.S. dotato di IIS.

Moltissimi sviluppatori ASP alle prime armi, o anche sviluppatori esperti che si ritrovano per caso ad imbattersi in questa problematica, capita che si scontrino col dilemma dell’installazione del Web Server IIS su Windows XP Home Edition, completamente differente dall’installazione tradizionale che si pratica su tutte le altre versioni di Windows, sia XP che 2000 o in generale NT.


C’è ben poco di filosofico da dire in merito, se non che consiglio vivamente di lasciar perdere e di passare ad XP Professional per gli amanti di XP, oppure di scegliere qualsiasi altra versione di Windows dalla 98 in poi!

Dato che i problemi tra IIS ed XP Home non si limitano alla sola installazione, ma anche alla gestione di molte caratteristiche di IIS nonchè alla veridicità degli output degli script ASP (o ASP.NET) eseguiti.

Ad ogni modo segue la descrizione dell’installazione.

Per prima localizzate sul vostro computer questo file

C:\WINDOWS\INF\SYSOC.INF

al fine di modificare la riga

iis=iis.dll,OcEntry,iis.inf,hide,7

con la seguente

iis=iis2.dll,OcEntry,iis2.inf,,7

Dovreste trovarla nella sezione etichettata come

[COMPONENTS]

Per velocizzare le operazioni successive, anche troppo complesse dato il risultato, consiglio di investire qualche minuto e di copiare sul Desktop, dal CD di Windows XP Home, la cartella i386.

In questa cartella troverete, tra l’altro, il file IMS.CAB. Scompattatelo in una cartella sul Desktop che servirà solo per alcune operazioni che descriveremo in seguito; in seguito, ad installazione avvenuta, potrere anche cancellarla.

Purtroppo, al fine dell’installazione vera e propria, non ci si può avvalere del CD di installazione di Windowd XP, Home o Professional che sia, bensì del CD di Windows 2000 o di Windows Advanced Server.

Da uno di questi due CD prendete i file iis.dl_ e iis.in_ dalla cartella i386 e copiateli sul Desktop; col prompt MS DOS puntate sul Desktop e digitate i seguenti comandi:

EXPAND IIS.DL_ IIS2.DLL
EXPAND IIS.IN_ IIS2.INF

Si genereranno due nuovi file; copiateli, rispettivamente, in

C:\WINDOWS\SYSTEM32\SETUP\

e

C:\WINDOWS\INF\

A questo punto, accedendo al pannello di controllo seguendo il procedimento

Start / Impostazioni

e successivamente

Pannello di controllo / Installazione applicazioni

e cliccando infine sulla voce Installazione componenti di Windows, troverete, finalmente, nell’elenco anche la voce Internet Information Service.

Tanto sforzo per un’operazione che su qualsiasi altro sistema operativo Windows, dalla versione 2000 in poi, è data di default!

A questo punto le operazioni da compiere sono le solite descritte nella Guida a IIS del sito, ovvero selezionare la voce relativa ad IIS, ed eventualmente altri servizi desiderati, e cliccare su [Avanti].

A questo punto l’installazione si completerà da sola e non vi verrà chiesto di riavviare il sistema, anche se consiglio di farlo ugualmente.

A sistema riavviato provate a verificare il funzionamento del Web Server lanciando il browser all’indirizzo

http://localhost

Se si avvia la pagina di presentazione di IIS bene (potrebbe dare un errore, ma basta aggiornarla con [F5] per vederla), altrimenti, dando per scontato che abbiate eseguito correttamente quanto descritto fino a questo momento, sarà necessario procedere che ulteriori procedure che vado a descrivere.

Come detto in precedenza, la dolorosissima installazione di IIS su Windows XP Home Edition eseguita fino a questo momento, potrebbe ancora non funzionare. Ecco cosa fare in questa probabile evenienza.

Riavviate il servizio attraverso il prompt di MS DOS eseguendo il comando

IISRESET

oppure

IISRESTART

A questo punto potrebbe funzionare, ma in caso contrario ci sono altre operazioni da effettuare.

Raggiungete il pannello di controllo di IIS cliccando col tasto destro su “Risorse del Computer” e scegliendo la voce “Gestisci” o “Gestione” e riavviate il Servizio Web da qui, tenendolo selezionato e cliccando sull’apposito tasto che si trova tra le icone della barra degli strumenti in alto, più o meno al centro dell’interfaccia.

Anche a questo punto potrebbe funzionare, oppure, in caso contrario, ci sono ancora altre operazioni da effettuare.

Entrate nelle proprietà del Servizio Web cliccandoci col tasto destro; andate nella scheda “Protezione Directory”, e cliccate i tasti “Modifica”, “Sfoglia” e “Trova”.

A questo punto vedrete in elenco tutti gli utenti del vostro PC; selezionate quello con cui lavorate, disabilitate la voce “Abilita controllo delle password” e cliccate su OK per confermare la scelta.

Poi di nuovo su OK quando visualizzerete, nell’apposita textbox, la forma

NomeTuoComputer\NomeTuoUtente

Riavviate il Servizio Web; se non va riavviate IIS, oppure riavviate del tutto il sistema. Al 99%, arrivati fino a questo punto, dovrebbe andare…

Concludo questo Calvario consigliando, a prescindere da tutte le delucidazioni offerte in questa sede, anche nel caso in cui portino ad un risultato (apparentemente) ottimale, di passare a XP Professional o a qualsiasi altra versione di Windows.

1 commento »

  1. ho provato la procedura in dettaglio ma alla fine non appare nulla di nulla nel pannello dell’aggiunta dei componenti di windows….. tutto come prima!

    Commento di tonino — 6 marzo 2010 @ 16:59

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

ASPcenter.net è il blog italiano su ASP, ASP.Net, VB.Net, C# e Visual Studio - Funziona con WordPress